Guido Catalano Solo Reading @Kino

PerformanceVenerdì Dicembre 6
Guido Catalano


Dove?
Kino
Via Perugia 34, 00176 - Roma
Guarda la mappa
Quando

21.00 RACCOMANDATA PRENOTAZIONE 06.96525810 o scrivendo a info@ilkino.it

Quanto

Ingresso Libero



Dove?
Kino
Via Perugia 34, 00176 - Roma
Guarda la mappa
Quando?

21.00 RACCOMANDATA PRENOTAZIONE 06.96525810 o scrivendo a info@ilkino.it

How Much?

Ingresso Libero

Ci sono talmente tante poesie di Guido Catalano che mi piacciono che verrebbe un post più lungo di quello di Quit The Doner sul Movimento 5 Stelle.
Come chi è Quit The Doner?
Come chi è Guido Catalano?
Cavoli, credo che questo articolo abbia viaggiato nel tempo di almeno quattro pianeti, e tutti pieni d’ignoranza
Per il Doner, non siam qui a parlare di lui ma cercatelo, soprattutto per il suo blog che da quando scrive su Vice.. mh.

Guido Catalano invece nasce a Torino ma non lo sa, e per anni pensa di esser venuto fuori a Latina, di cui parla perfettamente per anni il dialetto. Perde il suo accento scivolando su un kiwi e da quel momento realizza di essere sempre all’ombra della Mole Antonelliana.
Ecco cos’era quel freddo.
Tornato al sole, cosciente di chi fosse e dove, inizia a scrivere poesie.
Ma non quelle poesie che io di solito mi metto lì e mi annoio subito.
Macché.

Quando mi regalarono “Ti Amo Ma Posso Spiegarti” (grazie ancora), lo iniziai a leggere due giorni dopo.
E non perché fossi dubbioso, ma perché per due giorni ho riso per la trovata geniale del titolo. Poi ho continuato a ridere mentre leggevo le poesie che poesie non sono ma lo sono, e qualche volte mi sono pure un po’ commosso perché dietro quelle parole che uno definirebbe semplici, che se proprio sei ubriaco chiami banali, c’è un mondo gigante come il cuore di Guido Catalano, che spesso è pieno d’amore e ancor più spesso pieno di ferite inferte da donne che non lo capiscono o che lo capiscono fin troppo bene.

Son belle, le non poesie del non poeta torinese. E siccome mi sembra di capire che gli piaccia bere, io oggi me lo vado a godere al Kino e gli offro un bel Negroni. Chissà che non si finisca a parlare di donne che ci hanno fatto soffrire e di quanto le abbiam fatte soffrire noi.

Vi lascio con un pezzo di non poesia, che potete trovare completa (come molte altre) sulla sua pagina o sul suo sito.

fumo digitale
chiavo analogico
bevo intrugli rossi ghiacciati gastroaggressivi
mi masturbo a scimmia meccanica
ho appena attivato la ricezione dei miei aggiornamenti pubici
per non rimanere indietro con il mio stesso sesso
sono il sosia di David Bowie
anche se pochi sarebbero disposti ad ammetterlo
disprezzo parecchio
compro poco
se ti trovi a spazzolarti la lingua nera alle quattro del mattino di un mercoledì di maggio
è inutile
delle domande te le fai
tipo:
perché porco cazzo ho la lingua nera come il frate obeso del “Nome della rosa”?

perché?

[Come Stanno Veramente Le Cose]

Comments

Altri contenuti

Interessanti

Intervista

Inspire,Connect,Build

By martinadabbondanza in Interviste



Storia

I’ll drink responsibly when they will make a brand of whiskey named Responsibly