Mecna – “Due Passi” Mini Tour @Zoobar

ConcertoSabato Ottobre 26
M7


Dove?
Zoo Bar
via Bencivenga 1, 00153 - Roma
Guarda la mappa
Quando

22.30

Quanto

7€



Dove?
Zoo Bar
via Bencivenga 1, 00153 - Roma
Guarda la mappa
Quando?

22.30

How Much?

7€

Collocare uno come Mecna nel grafico delle varianti hip hop degli ultimi anni è impresa non facile. Old school? Nah. DuePuntoZero? No, anzi smettetela di dirlo alla fine di ogni cosa che secondo voi è una versione aggiornata della precedente: “cioè zì n’hai capito, è tipo sushi ma più bòno.. è sushi 2.0!!”.
Muori.

Insomma, dove lo collochiamo Mecna, lui come Kiave o Ghemon?

(per favore cliccate sui loro nomi se non sapete di che sto parlando. non ve ne pentirete)

Io direi di collocarlo ben oltre un mero grafico, e lo piazzerei di diritto in quella nicchia ristretta(?) dei cantautori.
Tosta eh?
Sarà che io me li immagino sempre con ‘sta benedetta chitarra acustica, barba incolta e faccia triste, quindi fa strano per primo a me.

Solo che Mecna le carte in regola, per essere (dio perdonami) etichettato come tale le ha: inizia a capire la sua strada artistica a 13 anni, forma collettivi, gruppi, incide demo ed EP. Fino alla nascita di quella che, sul suo sito, definisce la creazione di “una nuova coscienza dell’hip hop attraverso nuove forme d’arte”: una crew con i migliori e più giovani rapper (vedi sopra) e giù di parole, bellissime parole.
Testi malinconici, che non parlano di strada e bitches, ma di sensazioni, sentimenti, situazioni quotidiane che vengono descritte con rime trasudanti poesia, senza mai essere banali o scontati. Niente solo-cuore-amore, ma “devo rifarmi un’altra/un’altra vita intendo/
dicono di chiuderne una per aprirne cento/ho chiuso quella porta e sono al freddo/le chiavi del portone le ho lasciate sul tuo letto.”

Insomma, se volete la ricetta prendete il rap, l’hip hop, il soul, aggiungete testi potenti e basi ricercatissime, ed infine tanta, tanta intelligenza.

Merce rara, di questi tempi.

Sabato mi trovate lì, a urlare e probabilmente far finta che quella faccia umida sia dovuta ad un selvaggio lancio di gin tonic.

Ah, quasi dimenticavo: opening act affidato ad un altro king della scena. Lui.

Comments

Altri contenuti

Interessanti

Intervista

Inspire,Connect,Build

By martinadabbondanza in Interviste



Storia

I’ll drink responsibly when they will make a brand of whiskey named Responsibly