Norwegian Night

FestivalSabato Ottobre 8
Norvegian_Nigh


Dove?
Ex Caserma Via Guido Reni 7
Guarda la mappa
Quando

dalle 21.00 alle 03.00

Quanto

12 euro



Dove?
Ex Caserma Via Guido Reni 7
Guarda la mappa
Quando?

dalle 21.00 alle 03.00

How Much?

12 euro

Una finestra che continuiamo a tenere ben spalancata questo mese è quella che dà direttamente sulla settima edizione dell’outdoor. Come già accennato nell’articolo della scorsa settimana il leit motiv intorno al quale ruota il festival quest’anno è ‘Beyond’ , l’oltre, inteso come la ricerca del limite e del confine.   In termini artistici ma anche sociali.

C’è chi potrebbe pensare, che inserire la street art in uno spazio chiuso all’interno di un festival che si chiama Outdoor,e che si propone di andare oltre l’esperienza locale, potrebbe sembrare la summa di una serie di paradossi. Io l’ho fatto.

Ma in realtà è forse proprio per questo che l’inclassificabile arte dei talenti metropolitani trova da diversi anni in questo appuntamento romano un grande momento di espressività, attraverso il quale riescono ad andare oltre qualsiasi tipo di barriera fisica e oltre l’innalzamento di nuovi muri. Portando avanti la ferma volontà di non sentirsi costretti in un limite.

Ed è per sottolineare il concetto di confine da valicare che l’edizione 2016 pone il festival al centro di un dialogo internazionale unico: ogni sabato outdoor ospiterà uno show case di festival internazionali partner.

Il pubblico potrà scoprire le energie e le atmosfere di 5 città internazionali: S. Pietroburgo (Street art Museum), Oslo (Oya Festival), Parigi (Paris Hip Hop), Saragozza (Asalto), e Vienna (Electricspring).

Per il secondo week end della manifestazione, sabato 8 ottobre, sarà la volta della Norwegian Night, grazie al partenariato con l’Oya Festival di Oslo e al sostegno dell’ambasciata di Norvegia e Music Norway. In questa serata gli spazi abbandonati dell’ex caserma, vedranno esibirsi Prins Thomas.

Al secolo Thomas Moen Hermansen, Prins è considerato uno dei maestri della disco-house psichedelica europea. Producer e dj nato in terra scandinava, collabora spesso con Hans Peter, in arte Lindstrom.

La disco nelle sue mani diventa space, scura e ossessiva con influenze electro, krautrock e progressive, tanto da essere definita come “disco spaziale”.

Una serata in cui l’energia regna sovrana quindi, dove si smontano i paletti e le infrastrutture che tengono su le nostre giornate.

E poco importa se è il vostro genere musicale o meno, sui 70.000 mq di spazio che vi troverete intorno, muovetevi e ballate anche se non conoscete la musica, anche se pensate di non saperlo fare.

Fidatevi, è IL buon motivo per uscire di casa, perché a volte un po’ di sana alienazione musicale è tutto quello che serve se avete bisogno di lasciarvi alle spalle i primi cinque giorni della settimana.

E se son tutte belle le notti del mondo, quelle di Roma all’outdoor lo sono di più.

Comments

Altri contenuti

Interessanti

Intervista

Inspire,Connect,Build

By martinadabbondanza in Interviste



Storia

I’ll drink responsibly when they will make a brand of whiskey named Responsibly