The Dark Side Of The Moon

Concerto + Dj SetSabato Ottobre 19
Dark_Side_of_The_Moon_by_Be_Toru


Dove?
Angelo Mai Altrove Occupato
Viale delle Terme di Caracalla 55/A, 00153 - Roma
Guarda la mappa
Quando

22.30

Quanto

5€



Dove?
Angelo Mai Altrove Occupato
Viale delle Terme di Caracalla 55/A, 00153 - Roma
Guarda la mappa
Quando?

22.30

How Much?

5€

Difficile, molto difficile esprimere a parole scritte o parlate, quello che provoca l’ascolto di The Dark Side Of The Moon.
Perché quello che fa questo album è proprio provocare un qualcosa, un qualunque cosa che possa darti una sensazione che non sia proprio l’apatia. È difficile dire cosa, ti provoca.

Io mi sento bene, quando l’ascolto. Lo trovo un rifugio sicuro, un’isola dove starmene per tre quarti d’ora a pensare a tutto mentre penso a niente. Ogni traccia è una nuvola che passa, che fisso e che mi fa pensare, scrivere, drizzare i peli anche dove non li ho.

Any Colour You Like per esempio mi fa letteralmente sballare, come diciamo noi giovani. Quel sintetizzatore all’inizio, la sua eco, la chitarra che arriva e va via per poi tornare, la batteria che singhiozza e poi si scioglie. La successiva, Brain Damage, era la mia preferita da bambino, perché c’era quello che rideva e un po’ mi faceva paura, ma faceva ridere anche me.

Time e Money va beh, sarebbe come sottolineare la disturbante bellezza di Sharon Stone.

Th Great Gig In The Sky mi ha sempre affascinato, come una donna appena conosciuta di cui sai già che di lei non saprai mai nulla davvero. Non so se per la voce sovrannaturale di Clare Torry, improvvisa e dirompente come un fiume in piena. O forse per quella calma, altrettanto improvvisa, quasi come quella manciata di minuti dopo un orgasmo come dio comanda in cui non capisci bene cosa sia successo, dove ti trovi, perché.

Poi c’è Breathe, che subito dopo dice “breathe in the air” e questo mi ricorderà per sempre una cosa, ed una soltanto.

Us and Them, che mi fa rimettere a posto i pensieri.

Insomma, The Dark Side Of The Moon è una album allo stesso tempo (ri)conosciuto come uno dei pilastri della musica, ed allo stesso tempo credo sia così personale che quando lo sentirete dal vivo, ognuno sarà con sé stesso a fare i conti con le proprie emozioni.

“E come facciamo a sentirlo dal vivo? Non abbiamo mica bei soldoni da dare a Waters quando se ne va in giro, e poi fa sempre e solo The Wall!!”

Calma, miei piccoli frettolosetti.
Non servono né trasferte né trasferimenti di soldi.

Bastano cinque euro, il resto ce lo faranno dei gran bei musicisti (tra cui la nostra amica Ilaria Graziano che molto probabilmente vestirà i panni della già citata Torry). Il luogo, quale se non l’Angelo Mai Altrove Occupato, per il progetto Long Playing di cui avevamo già parlato nel vecchio LeCool.

Tra l’altro, sarà un anno di occupazione, e 364 giorni da quando ho iniziato ad essere un angelo, sperando di tornare ad esserlo di nuovo.

Quasi quasi mi metto le ali da sera.

Comments

Altri contenuti

Interessanti

Intervista

Inspire,Connect,Build

By martinadabbondanza in Interviste



Storia

I’ll drink responsibly when they will make a brand of whiskey named Responsibly