5 novembre – 11 novembre

Fuori, il clima oscilla, la temperatura scende rincorrendo l’inverno, poi si ferma, in preda a nostalgie estive, creando degli incredibili, tipicamente romani, sprazzi di primavera.
Dal giardino, piccoli e timidi raggi di sole bussano sulle finestre, si affacciano, poi tornano indietro quasi imbarazzati, fermandosi a giocare tra le foglie del glicine.
Dentro, fa più freddo. Quel freddo che la sera ti spinge a uscire per cercare il calore della città, o a rimanere inchiodato sul divano, una coperta sui piedi, e il piumone in tintoria pronto già a novembre, molto prima del solito.
Tutto sommato, un freddo piacevole, corroborante, che ti tiene sveglio, in attesa che accendano il riscaldamento
Il ritratto quasi romantico di un interno urbano preinvernale.
C’è solo una cosa che guasta l’immagine.
Una piccola, ma fastidiosa, cosa.
Ma come cazzo è possibile che sia ancora pieno di zanzare?

Mutazioni genetiche? Evoluzione accelerata? Tra poco impareranno ad aprire le porte?
Vi odio, piccoli vampiri ronzanti.

Ecco, mi sono sfogato, ora va meglio. Stasera me ne vado da Mark, che un paio di cocktail di Carlo mi calmeranno sicuramente.
Se anche voi avete ancora problemi di zanzare a novembre, ci vediamo tutti lì.

“Zanzare glaciali” sussurrano con rabbia caricando fucili,  LucaStefanoCeciliaMarianna e tutto il team di LeCool Roma

Comments

Altri contenuti

Interessanti

Intervista

Inspire,Connect,Build

By martinadabbondanza in Interviste



Storia

I’ll drink responsibly when they will make a brand of whiskey named Responsibly