8 settembre – 14 settembre

Devo confessare una cosa di cui mi sono accorto solo quest’anno: io, a settembre, ho l’ansietta.
A quanto mi dicono alcuni amici, è una cosa comune, a settembre, ma chi mi conosce sa che di solito sono tranquillo e rilassato, e normalmente l’ansia mi scivola addosso come la birra.
Che poi non è proprio ansia, eh, ripeto, è ansietta: quella sensazione di ricominciare sapendo già che ti si sono accavallate decine di cose, quel pizzicore alla base della nuca che ti spinge a riempire fogli e fogli di appunti nervosi e compulsivi.
Una necessità impellente di fare, che ti fa correre i pensieri molto più velocemente di quanto dovrebbero, incasinandoti definitivamente il senso del tempo.
Che siamo ancora all’8 settembre, e ci vogliono almeno un’altra decina di giorni prima che tutto si riattivi, eppure hai l’ansietta, e scalpiti, anche perché ti prude tanto l’evoluzione, e sai che prima o poi bisognerà fare qualcosa a proposito.
E poi – potrebbe sembrare che non c’entri nulla, ma invece non è così. Credo – l’estate è finita, ci siamo rilassati tantissimo quest’anno, dopo giorni e giorni passati a mollo in alto mare, ma ora basta: ora vogliamo l’inverno, le giacche, i cappotti e le serate fredde passate a scaldarsi tra bar e locali.
Quali bar e locali, non vi preoccupate, ve lo diciamo noi.
Che da oggi si ricomincia.
Con calma, carburando numero dopo numero, risvegliandoci dal lungo sonno estivo insieme a Roma, che noi più si abbassano le temperature, più siamo produttivi. E più scompare l’ansietta.

“Oh, la sai una cosa? E’ il primo editoriale di settembre in quattro anni in cui non citi i Fine Before You…”
“E’ UNA VITA CHE PROVO A CAPIRE SETTEMBRE MA NON FA PER ME! E’ PIU’ FORTE DI ME!” cantano Luca,  StefanoCeciliaMarianna e tutto il team di LeCool Roma

Comments

Altri contenuti

Interessanti

Intervista

Inspire,Connect,Build

By martinadabbondanza in Interviste



Storia

I’ll drink responsibly when they will make a brand of whiskey named Responsibly