Alessandro Coppola

Ciao Alessandro! Come va la vita? Che ci racconti?
Buongiorno alla redazione di LeCool e buongiorno anche a tutti i lettori del portale.
Devo ammettere che sono un po’ stanco, per via di alcune scadenze imminenti, ma comunque molto felice per questo inizio di anno pieno di novità.


Che cosa ci hai disegnato sulla copertina di questo numero?
Visto che la richiesta della copertina prevedeva l’inserimento della parola ‘LeCool’,
dovevo trovare una soluzione che ne permettesse l’inserimento in modo naturale, senza stonare con l’illustrazione e che fosse addirittura complementare ad essa.
Questi giorni uggiosi, sono stati una bella fonte di ispirazione per una ragazza che nel tepore di casa, osserva la pioggia cadente dalla finestra, finestra che diventa pretesto per descrivere il suo stato d’animo.

Il tuo stile è sempre molto sinuoso e pulito. Linee rilassate in ambienti distesi e quasi onirici. A chi ti ispiri? Chi sono stati i tuoi grandi maestri?
Ammetto che buona parte delle illustrazioni che realizzano, sono sogni che effettivamente faccio durante la notte, quindi il mondo onirico è il mondo da cui traggo maggiore ispirazione. Tra i miei guru, ci sono Lorenzo Mattotti, Gianni De Conno e Gabriel Pacheco

Qual è il colore che ti piace usare di più e perché?
È molto difficile rispondere a questa domanda, dipende molto dagli stati d’animo e da quello che voglio trasmettere attraverso il colore. Ultimamente mi piace di usare spesso i toni del blu/ viola e i toni del beige/ tortora. Ho anche riscoperto la bellezza dei grigi…

Hai dei soggetti preferiti che ti piace disegnare?
Decisamente le figure umane e alcuni dettagli come le mani; non disdegno neppure gli animali, adoro le nuove sfide.


Se potessi dare un consiglio a te stesso 5 anni fa quale sarebbe?
“Alessandro non mollare, credici e credi pure tanto, non sarà facile, ma a forza di seminare, un giorno raccoglierai i frutti!”.

Dove possiamo vedere i tuoi lavori?
Sul mio sito: www.alessandrocoppola.com , troverete anche i link ai vari social, tra cui anche la mia pagina FB da illustratore.

Progetti futuri e sogni nel cassetto
Progetti futuri, parecchi (ma per scaramanzia non posso anticiparvi nulla).
Un bel sogno nel cassetto, sarebbe poter pubblicare all’estero o poter illustrare alcuni racconti che adoro, come “Il Mago di OZ” o “La Storia Infinita”.

Comments

Altri contenuti

Interessanti

Intervista

Inspire,Connect,Build

By martinadabbondanza in Interviste



Storia

I’ll drink responsibly when they will make a brand of whiskey named Responsibly