180° – #4 / CUPCAKES AL LIMONE CON CUORE DI LAMPONE

E il dolce perché no?

Anche quest’anno è arrivata,  solo tre giorni fa abbiamo subito l’ultima devastante tappa di questo annuale triathlon. Si parte con uno slalom tra i fritti del 24, si prosegue bracciata dopo bracciata tra un tortellino e l’altro il 25 e si conclude a capodanno rotolando tra lenticchie e cotechini. E proprio quando l’immane fatica sembra ormai giungere al termine, la mano che si protrae verso di noi non ci offre l’acqua tanto desiderata dopo tale abbondanza di sapori, ma l’insopportabile ulteriore peso di una calza piena di dolci. Questa è la festa della befana, l’epifania, insomma chiamatela come vi pare, il giorno che nel gergo si porta via tutte le feste, ma che in realtà non fa altro che far accumulare montagne di dolci e procrastinare la ripresa di una normale alimentazione .

Detto questo quanto fa ridere però il fatto che, ormai passata da un pezzo l’età in cui si crede all’arrivo in scopa della vecchia, sia ancora un piacere svegliarsi la mattina e trovare quel calzino pesante e bitorzoluto che qualcuno ha avuto l’idea di riempire per te.

Affondando il braccio fino al gomito, ecco che in un attimo si è di nuovo bambini, ecco riemergere quegli evergreen che inspiegabilmente l’industria dolciaria continua a produrre e che altrettanto inspiegabilmente la gente continua a comprare: stucchevoli banane ricoperte di cacao, ombrellini e soldi di scadentissima cioccolata, le viziose ante tempo sigarette di gomma, che alla seconda masticata perdevano completamente il sapore e diventavano di marmo,  e quel carbone di zucchero che restava lì per mesi finché qualcuno non decideva saggiamente di buttarlo.

Questa panoramica di dolci e schifezze ci ha fatto pensare con occhi adulti a come ci rapportiamo al dolce. Onestamente non possiamo dire di cimentarci in modo frequente con ricette di pasticceria, la verità è però che, modestia a parte, quando lo facciamo ci escono fuori delle squisitezze da leccarsi i baffi.

Un buon proposito per il 2014 è quindi quello di arrischiarci più spesso in ricette dolci e golose, e per questo motivo iniziamo il nuovo anno proponendovi da subito un cupcake dolce:

CUPCAKES AL LIMONE CON CUORE DI LAMPONE

Per 24 cupcakes:
- 225 g di burro ammorbidito
- 225 g di zucchero
- un pizzico di sale
- la scorza di 2 limoni grattugiata finemente
- 4 uova
- 225 g di farina autolievitante- 250 g di lamponi
- 60 ml di sciroppo al limone

Per il frosting:
- 320 gr di formaggio fresco spalmabile tipo Philadelphia
- 160gr di burro ammorbidito
- 260 gr di zucchero a velo

In una ciotola lavorate il burro, lo zucchero e il sale fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Sbattete leggermente le uova e aggiungetele al composto poco per volta sempre sbattendo rapidamente. Una volta incorporate tutte le uova setacciate la farina sull’impasto e mescolate bene. A questo punto riempite i pirottini per il 2/3 e ponete al centro di ognuno un lampone, dunque infornate a 175° per 20-25 minuti.

Spennellate in superficie i cupcake ancora caldi con lo sciroppo di limone.

Per il frosting unite il burro al formaggio e sbattete finché non saranno amalgamati dunque aggiungete a pioggia lo zucchero a velo fino a quando non avrete una crema spumosa. Non vi resta che mettere il frosting nella sac à poche e decorare i vostri cupcake una volta che si saranno freddati!

Muffin Monroe

Comments

Altri contenuti

Interessanti

Intervista

inspire, connect, build

By martinadabbondanza in Interviste