Hey Barista! #70

The whole world is about three drinks behind. – Humphrey Bogart

Io non lo so gli astemi come fanno, neanche si vergognano. Parlo così perché non credo che un astemio capiterà su questa rubrica e anche perché spero si colga il tono giocoso (si? no?),
parlo così perché ho appena trovato questa frase : “I custodi di carceri che tengono bettola, inorridiscono d’un prigioniero astemio” e quindi ora voglio leggere le mie Prigioni e mettere da parte Infinite Jest, che tra l’altro se fossi stata astemia a questo punto sarei alcolizzata per la disperazione di non riuscire ad andare avanti.
Hey Barista giunge oggi al numero 70, ciò mi causa molta cioia, si è parlato di cocktail, di birra, di vino, ma molto più spesso di traffico, di libri, caos, disordine, psicologia e mi sa a un certo punto pure di  numerologia.
Perché l’alcol è un collante e una costante delle vite di noi tutti (tranne per gli astemi che però non mi pare si stiano affacciando all’orizzonte), se trattato bene l’alcol (con quanto “o” lo vogliate scrivere) è cultura.

Parlo così appunto perché siamo al numero 70, che non è ancora 100 ma è per me comunque un grande traguardo, e ovviamente trovo opportuno celebrare brindando:

Prison Blues
1 oz di creme de violette
1 oz di Malibu
3/4 oz di tequila reposado

Comments

Altri contenuti

Interessanti



Luogo
Bar

fatti mandare dalla mamma a prendere la birra