Hi Lester! #29

GUIDA IRRAGIONEVOLE ALL’ASCOLTO PIU’ DISPARATO.
1.  BLONDE REDHEAD
Album: Barragàn
Anno: 2014
Casa: Kobalt
(Alternative/Psych)

Molti non hanno ancora appreso la bella notizia; la bella notizia che viaggia veloce, troppo veloce, riuscendo poi, in qualche modo, a svicolare ed orbitare in giro qua e la. La notizia è che è appena uscito Barragàn; no, non è un esordio, fanno musica (sono nella musica) da più di vent’anni. I Blonde Redhead. Una dolce voce giapponese di nome Kazu Makino incontra i due gemelli italiani, Amedeo e Simone Pace, a New York. Era il 93′. Ed è così che nascono i Blonde Redhead. Un po’ di pezzi tratti dal nuovo lavoro: Cat on tin roof, No more honey, Dripping. Equus invece fa parte dell’archivio del 2004. Qui il full album Barragàn. Ho un debole per questo loro nono disco (bellissimo), per la sua copertina e più in generale per i manisti in azione.

Per ora nel loro prossimo tour europeo non vi è traccia di date qui da noi. Magari poi spuntano all’ultimo, vedremo.

2. JOHN KENNEDY
Latin mix
Anno: 2014
Fat Cat Records Podcast #107
Soundcloud

In questi giorni ho notato bacheche piene di Arrivederci agosto, mi mancherai, torna presto Agosto. Cose del genere. Qualcuno mi ha fatto venire in mente una rumba, una salsa, o cose del genere. Potete perciò consolarvi con questo bel podcast della Fat Cat , un mix di musica latina (con tutte le caratteristiche della musica latina) lontana, esotica, aliena per tanti; canzoni scovate durante un viaggio per le strade colombiane e fuse per bene da John Kennedy. Così, giusto per riassaporare il vostro amato agosto. Arrivederci Agosto!

Buon ascolto
Godsave

Comments

Altri contenuti

Interessanti

Intervista

Inspire,Connect,Build

By martinadabbondanza in Interviste



Storia

I’ll drink responsibly when they will make a brand of whiskey named Responsibly