L’Estate

Sono secoli, probabilmente millenni, che si attendeva questa intervista.
Quando ci ha risposto di sì, eravamo tutti molto emozionati qui in redazione. Subito è partita una febbrile caccia alle domande giuste, intelligenti, per non sembrare i soliti cazzoni che la buttano lì tanto per farci due chiacchiere con gli intervistati di turno.
Le abbiamo pensate, selezionate e riviste più volte. Ed alla fine, dobbiamo dire che ci piacciono.
LeCoolerz donne e LeCoolerz uomini, a voi l’intervista all’Estate.

Signora Estate, come va? Cosa ci racconta?
Allora, prima di tutto Signorina. Che pare non abbia più senso ma io sono una all’antica.
Tutto bene, comunque. Sono di turno da poco più di un mese quest’anno e si fa sempre un gran parlare di me.

Beh sì. Diciamo che è il suo è stato un caloroso arrivo, ecco.
Cosa volete? Che mi metta a prendere alla lettera Gigi d’Alessio e far nevicare ad Agosto?

No per carità. Ad ogni stagione le sue peculiarità. D’Autunno cadono le foglie, d’Inverno fa freddo, in Primavera è tutto uno sbocciare.
Ed io porto il caldo. Che poi, fatemi sfogare, ma quella di Primavera è tutta apparenza.

Cioè?
Cioè che sì i fiori, bella la natura che esplode, ma sotto sotto Prima tutto è tranne che Vera. Si vanta di continuo, e “tutti mi amano”, e “tutti mi aspettano”. Di lei non si lamenta mai nessuno perché se fa freddo è normale e se fa caldo meglio.

Beh su, un bel sole di Maggio fa sempre piacere.
Maggio. Pf. Non fatemi parlare. Se vi raccontassi quello che dice, con tutte le allussioni di api e fiori e l’orgia della Natura.

Signor..ina Estate, la vediamo nervosa.
Voi stareste tranquilli, con questa pressione addosso? Tutti si aspettano la pace, quando arrivo. Il mare o la montagna, soli o in compagnia. Poi succede sempre qualcosa per cui vengo maledetta: il traffico in autostrada, il radiatore fuso, l’overbooking sugli aerei. Nemmeno il Natale è così vessato, grande Giovedì!

Però è vero, che la gente si rilassa: il mare, le serate in spiaggia, i cocktail, le passeggiate.. il dolce far nulla insomma.
Verissimo.
Adoro vedere le coppie innamorate al tramonto, la testa di lei sulla di lui spalla.
I sorrisi di chi balla senza pensieri, sudato e felice.
Le scappatelle dietro le cabine degli stabilimenti, o nei cespugli in montagna.
La faccia di lei, verso metà Settembre, quando vede il risultato del test di gravidanza.

Ecco, questo è un problema storico che si porta dietro. Ci sono più nascite a Maggio che in tutto l’anno!
Capite perché è insopportabile, ora?

Effettivamente. Ma parliamo un po’ del rapporto che ha con la Capitale. Quando arriva a Roma, cosa pensa?
Ah, Roma! Quella è una parte molto bella del mio passaggio. Sapete, portare calore in città mi piace sempre molto, ma a Roma lo porto proprio volentieri. Mi piacciono i romani, mi piace stargli attaccata e seguirli e non mollarli mai. Quando poi io e Umidità usciamo insieme, soprattutto la sera, le risate ragazzi. Le risate!

Anche noi, in effetti, ci siamo accorti delle vostre serate.
Quindi mi capisci no? Guardate, davvero, ve la farei conoscere Umidità. Già quando sta al 30, 40% ti fa sentire male.

Immaginiamo. Ma ci dica a questo punto pro e contro, del passare a Roma.
Beh pro ce ne sono migliaia: far unire l’asfalto con le suole delle scarpe. Viaggiare in metro e sui bus, che senza aria condizionata per me sono il massimo. E far svenire le turiste, soprattutto quelle americane. Non so perché.
Contro? Sicuramente tutte queste fontanelle che impediscono un vero contatto tra me e i romani, che bevendo un po’ prendono le distanze. E mi spiace molto. Un altro lato non proprio positivo del passare a Roma erano i camion bar, con le loro bevande costose e ghiacciate, ma per fortuna ve li siete tolti di mezzo.

Sogni nel cassetto?
Che un giorno smettano di fare orribili canzoni pop su di me.

Vuoi lasciarci qualche consiglio?
Come direbbe Studio Aperto, evitatemi nelle ore più calde e bevete molto.
Ma soprattutto ragazzi, coppie, amanti per favore proteggetevi, altrimenti Maggio non la finisce più.

Comments

Altri contenuti

Interessanti

Intervista

inspire, connect, build

By martinadabbondanza in Interviste