PigneTown #3

Bene, ora iniziamo a fare sul serio.

Nessun locale a Roma possiede quell’appeal underground dal sapore un po’ berlinese, un po’ brooklyniano che possiede il Dal Verme. E’ un’ex macelleria, in cui le mattonelle decorate anni 60 ancora foderano il pavimento, opere di giovani artisti tappezzano le pareti e due bull terrier si aggirano noncuranti tra clienti che bevono e chiacchierano.

Si trova ai margini del Pigneto, e già la sua posizione è emblematica: è un outsider perfino nel quartiere outsider della movida romana.

Punto di riferimento per gli amanti della musica indipendente di tutta Italia, il Verme può vantare la scoperta di diversi talenti successivamente esplosi. Ha catturato più di una volta l’attenzione anche di grandi media. Ultimamente, in particolare, per aver organizzato ed ospitato il festival musicale “Thalassa”.

Voti altrettanto alti nel reparto bar. Non conosco un locale a Roma in cui si beva così bene in rapporto al prezzo. Nella sezione “LeCocktail” di Luoghi ho molto elogiato i cocktail del Jerry Thomas e di Co.So. Beh, quelli del Verme sono quasi sullo stesso livello, ma costano 7-8€ invece di 10-12. Andrea – barman e presidente del circolo – ha studiato e continua studiare approfonditamente la storia e le tecniche della miscelazione, non perde occasione per confrontarsi con i migliori bartender in circolazione e non smette di sperimentare. E’ un duro e puro, uno di quelli – tanto per fare un esempio – che si rifiuta di servire il Martini cocktail “moderno”, resta fedele alla ricetta tradizionale: 50%gin, 50% vermouth. E’ lui stesso ad occuparsi anche della ricerca e della selezione di vini (tutti ottimi, anche quelli da 3.50 €  a calice), distillati e birre artigianali. Tutto ciò che arriva al Verme è di qualità altissima.

Nel complesso è forse il locale che meglio incarna lo spirito del quartiere.

Enjoy!

Comments

Altri contenuti

Interessanti

Intervista

Inspire,Connect,Build

By martinadabbondanza in Interviste



Storia

I’ll drink responsibly when they will make a brand of whiskey named Responsibly