La Social Media Week, vista da un Community Manager

Di mestiere faccio il Community Manager. Per chi non ci conosce, noi ‘del settore’ siamo autoironici e spesso ci definiamo social media ‘cosi’, dove per ‘cosi’ intendiamo ‘di tutto e di più’.  Il Community Manager  si occupa di elaborare strategie editoriali, creare piani editoriali, fornire assistenza ai clienti, gestire la community e infine stilare report qualitativi e quantitativi. Inoltre lavora a stretto contatto con un referente aziendale e con un team di grafici, copy e sviluppatori al fine di realizzare tutti i materiali necessari per i canali. E fa tutto questo in genere da solo. E prova a farlo bene, lavorando come minimo 14 ore al giorno.

Ecco, se più o meno avete capito di cosa sto parlando, potrete immaginare quanto fosse per me importante partecipare alla Social Media Week, l’evento internazionale dedicato al Web, alla Tecnologia, all’Innovazione e ai Social Media, organizzato in Italia da Business International – Fiera Milano Media. Oltre 50 eventi, 180 speakers, per una full immersion nel mondo social e digitale, per professionisti o semplici curiosi. Una settimana dedicata alla Rete che, dal 22 al 26 settembre, è in contemporanea in 5 continenti e in città come Londra, Berlino, Johannesburg, Los Angeles, Sao Paulo, Sydney, Mumbai e, naturalmente, Roma.

Ho avuto modo di assistere alla Cerimonia di apertura della Social Media Week (#SMWRME, #SMW14), presso il Palazzo del Campidoglio nella prestigiosa Aula Giulio Cesare. Un interessante panel con protagonisti delle più prestigiose e famose imprese digital (Twitter, Facebook, Airbnb, Linkedin) e belle discussioni e spunti di riflessione sul mondo dei social media.

Un altro panel al quale non potevo mancare (visto che principalmente mi occupo spesso e volentieri del settore food) è stato quello tenuto dai Marketing Director della web agency We Are Social, dal titolo “Food and Social Media”: esempi, numeri, case history e tanti esempi di marketing strategico di brand legati al cibo.

Oggi mi aspettano altre conferenze e domani la chiusura di una settimana piena, impegnativa, digitale come sempre e soprattutto, iper-social. Parola di social media ‘cosa’.

Comments

Altri contenuti

Interessanti

Intervista

Inspire,Connect,Build

By martinadabbondanza in Interviste



Storia

I’ll drink responsibly when they will make a brand of whiskey named Responsibly