Tania del Giudice

Tania del Giudice è la vincitrice dell’Happy iFood contest, a portarla sul podio una ricetta gustosa che potete scoprire leggendo questa intervista

Ciao Tania come stai? Che ci racconti di bello?
Ciao! Sto benissimo grazie! La notizia della vittoria del contest mi ha davvero sorpreso e reso molto molto felice! Questo è un periodo “magico” per me anche perché il prossimo settembre mi sposo!!!

Il tuo blog si chiama Speck and The City, da dove trai ispirazione per le ricette?
Il nome Speck and the city non è farina del mio sacco: una sera un carissimo amico mi dice “ho trovato il nome per il tuo blog, è proprio il tuo” e ancor prima che finisse di pronunciarlo avevo già creato il dominio! Mi è piaciuto subito tantissimo ed è un nome, anche dopo 4 anni, che non mi stanca per niente! Le mie ricette sono molto varie; le mie portate preferite sono i primi piatti, in particolare il risotto. Le ispirazioni le prendo ovunque: quando mangio nei ristoranti, quando leggo le riviste di cucina, ma anche su molti blog di mie “colleghe” e amiche !

Congratulazioni per le tue pepite di polenta al gorgonzola, non vedo l’ora di provare a cucinarle o ancor meglio assaggiarle al prossimo Bee Happy Fest. Hai seguito un percorso di formazione culinaria o è tutta farina del tuo sacco?
La ricetta delle pepite è stata una mia idea! Ritengo la Lombardia, una regione molto carente di cibo street food, a differenza delle regioni centro-meriodionali. Ho pensato quindi di ricavare da uno dei piatti più poveri in assoluto, la polenta, uno sfizioso street food! Quando posso seguo sempre corsi di cucina, mi piace imparare cose nuove, l’ultimo corso che ho fatto è stato all’Accademia di Gualtiero Marchesi e quest’anno ho fatto anche un corso di fotografia.

Dato che nella ricetta hai accostato due ingredienti tipici della cucina lombarda, mi permetto di supporre che tu non sia di Roma, ma mi permetto anche di supporre (quanta arroganza!) che tu sia passata almeno una volta per la Capitale… cosa ti è piaciuto e cosa hai detestato?
Roma… la adoro, sono stata tre volte per tre occasioni differenti e mi emoziona sempre! Durante la prima vacanza romana feci tantissime fotografie al punto di riempire la scheda della macchina fotografica. Ho dovuto quindi cambiare la scheda riponendola provvisoriamente (ero in tram) nella custodia degli occhiali da sole… mi hanno rubato la custodia degli occhiali …e quindi anche la scheda con le fotografie… ho fatto il viaggio di ritorno piangendo!

Rispondi senza pensarci troppo: la cosa più buona che tu abbia mai mangiato?
Magari ce ne fosse solo una! Ti posso dire quella più attuale: una torta strepitosa di Roberto Rinaldini che mi ha lasciato senza fiato! Si chiama Tilovvocake e mi è talmente piaciuta ho scelto di riproporla come torta nuziale in modo che anche tutti i miei invitati possano rimanerne stupiti!

Domanda scomoda: Glutin free o “keep calm state esagerando”?
Come per tutte le cose credo che ci debba essere moderazione e buon senso. E’ vero che ci sono sempre più casi di intolleranze alimentari ed è corretto poterle curare e preservare, potersi confrontare e condividere; ma credo altresì ci sia del “fanatismo” sull’argomento e quanto le cose diventano così estreme cominciano a non piacermi più.

Dove ti troviamo online quando vogliamo cucinare e ci serve il classico aiutino?
Il mio sito è www.speckandthecity.com e qui potete trovare tutti i miei esperimenti in cucina: ricette semplici e veloci ma anche ricette più impegnative per chi vuole dilettarsi ai fornelli!!

Progetti futuri e sogni nel cassetto? Cosa bolle in pentola?
Prima di tutto il mio matrimonio e il mio viaggio in Australia! Non vedo l’ora! Per quanto riguarda la mia passione invece proseguirò con entusiasmo come ho fatto sino ad ora: grazie al blog ho vissuto delle bellissime esperienze e credo che me ne riserverà tante altre!

Comments

Altri contenuti

Interessanti

Intervista

Inspire,Connect,Build

By martinadabbondanza in Interviste



Storia

I’ll drink responsibly when they will make a brand of whiskey named Responsibly