Un Weekend Cool in Valle d’Itria e dintorni

Non sottovalutiamo i week-end e neanche i ponti, più o meno lunghi. Infatti è tra questi giorni che si potrebbe nascondere, celata tra un venerdì sera e un sabato mattina o accovacciata all’ombra di un lunedì di festa, l’inaspettata scoperta di un posto che ci resterà nel cuore. E poi, tutti dicono che giugno e settembre sono i mesi migliori per andare in vacanza… quelli in cui c’è meno gente e ci si abbronza lo stesso.

Allora cogliamo la palla al balzo e, questa volta, prepariamoci a passare un wee-kend in Valle d’Itria, la cosìddetta Valle dei Trulli pugliese. Tra Alberobello, Castellana Grotte, Cisternino, Martina Franca, Locorotondo e Ostuni, c’è solo l’imbarazzo della scelta su dove e cosa visitare, ma noi LeCoolers vi vogliamo dare qualche dritta per rendere questo viaggio ancora più particolare.

Avete mai dormito in un trullo? Probabilmente no… e sarà ora di rimediare a questo inconveniente? Naturale. Un LeCooler non è mai cool abbastanza senza aver passato una notte nelle tipiche costruzioni dal galletto in cima. Ma non vogliamo dilapidare un patrimonio, vero? Allora la soluzione è il Bed & Breakfast Trulli d’Autore a Martina Franca. Ogni trullo porta il nome di un grande autore della letteratura italiana e nasconde al suo interno dei veri e propri mono/bi-locali con tutto il necessario per passare una vacanza da favola. Senza contare il giardino e la splendida piscina ad uso degli ospiti. Un consiglio? Chiedete della nostra amica Rossana, che per gli ospiti di LeCool avrà un occhio di riguardo!

Passiamo alla buona tavola, che in Puglia è decisamente garantita un po’ ovunque. Intanto facciamo un rapido ripasso di ciò che è d’obbligo assaggiare: ogni tipo di focaccia, frisa e tarallo che incontriate sulla vostra strada; il capocollo di Martina Franca, le orecchiette con le cime di rapa e gli “strascinati”, gli “gnummere’dde suffuche’te” di Locorotondo (prelibati involtini di trippa), le bombette di Cisternino, il cacioricotta (da grattugiare ovunque… anche sul gelato), lo spumone (gelato al cioccolato e nocciola con canditi e alcol).

Ma iniziamo dalla colazione: alzi la mano chi preferisce il caffè con latte di mandorla. Ora la alzi chi vuole il panzerotto, fritto e ripieno. Chi, invece, il panzerotto intinto nel caffè con latte di mandorle? Tutti… immaginavo. Ecco, appunto, una visitina dal famoso Dottor Panzerotto fa al caso nostro. Il pranzo, magari, lo facciamo con qualche prodotto tipico di salumeria e una schiacciata, sennò non c’entriamo più in macchina al ritorno. Per cena, invece, ci possiamo sbizzarrire. Da Fidelio (Alberobello) si può apprezzare un’abbondante cena tipica, a base di salumi e formaggi, orecchiette e pesce ad un prezzo incredibilmente economico (8€ un primo). Alla bontà dei prodotti locali si aggiunge la bellezza del locale: la maggioranza dei tavoli viene disposta all’esterno, tra gli ulivi e il laghetto ornamentale. Un altro angolo di paradiso culinario? L’Olmo Bello, sempre ad Alberobello, ci propone “strascinate integrali ricotta forte e radicchio” e “cavatellucci al grano arso al pomodorino infornato”.

Se, invece, ci piacciono i posti un po’ più movimentati, adatti anche all’aperitivo o al dopocena con gli amici, ci dobbiamo spostare a Martina Franca per dare un’occhiata alla “divino vineria“. La terrazza panoramica sulla Valle d’Itria la rende un posticino davvero appetibile sia per le serate mondane che per i più tranquilli pranzi del week-end. Live music, Dj set e buon vino qui sono all’ordine del giorno. Tra l’altro tenete d’occhio il comune di Martina Franca perché solitamente, attorno al 20/21 giugno ci sorprende con la sagra del panzerotto e chi non partecipa è perduto.

Come ultimo assaggio di questa Puglia sulle orme della tradizione, c’è l’alternativo ZooSafari di Fasano. Da non crederci. nel bel mezzo della Puglia è spuntato, da qualche anno ormai, uno zoo in cui i visitatori possono vivere, con la loro autovettura, una vera e propria esperienza di safari tra i grandi mammiferi: leoni, tigri, orsi tibetani ed elefanti, antilopi, giraffe, bisonti e cammelli… aaaaiutooo!!!

Comments

Altri contenuti

Interessanti

Intervista

inspire, connect, build

By martinadabbondanza in Interviste