Finnano Fenno

Ciao Carlo, io devo iniziare chiedendoti una cosa che mi frulla nella testa da una vita. Dalla prima volta in cui ho letto il tuo nome d’arte, e ogni volta che mi capita davanti, non riesco a fare a meno di pensare a Tiziano Ferro. Un po’ come se il suo nome fosse pronunciato da Maurizio Costanzo: “Finnano Fenno”. capisci cosa intendo?
La mia associazione di idee ha una logica oppure non c’entra un tubo con la scelta di questo nome?
Ahahahahaha finalmente ho trovato chi ha azzeccato al primo colpo. FinnanoFenno è il comico di Mai Dire che imita Tiziano Ferro. Anche se Maurizio Costanzo non c’entra con la storia, sono contento che tu l’abbia citato. Ho da poco fatto una illustrazione su di lui. Quindi grazie per tutto ciò.

Iniziamo un po’ a parlare della tua avventura. Come hai cominciato?
Ho cominciato. Non so come e non so perché. Ho solo cominciato, soprattutto a capire che volevo e dovevo comunicare nel mio modo un qualcosa legato strettamente a me. Gli strumenti sono stati l’iphone, il mio dito indice destro e instagram. Ora in pratica il mio lavoro è fare l’illustratore. Sembra poco professionale, ma per fortuna lo è.

Avresti mai pensato che i tuoi post su Instagram avrebbero portato tutto questo successo?
Non lo avrei mai pensato, però, mentre lo facevo, mi rendevo conto di star facendo la cosa giusta. Giusta per me. Forse sono molto simpatico.

Il tuo lavoro lega fotografia, grafica ed automobili.Dalla  prima #finnycar il tuo lavoro si è evoluto e ha subito cambiamenti? ora direzione sta andando?
Mi sono evoluto tantissimo, soprattutto nella qualità delle illustrazioni. Nell’uso dei colori e della composizione. Prima però ero più grezzo, e tutto piaceva di più. Ma sinceramente preferisco le cose che piacciono a me. Mi piacciono tante cose belle.
Il tutto sta andando verso una direzione ignota. Ancora non ho impostato il navigatore.
finnycar

C’è qualche artista a cui ti ispiri o che ha influenzato la tua arte?
Tutta la cultura degli anni 90, siamo millenials, non possiamo non fare riferimento a quel mondo. Consciamente invece sono stato stimolato da Keith Haring, David Lachapelle, Malika Favre e Joan Cornella.

Qual’è secondo te, il valore della fotografia oggi? Credi che app come instagram abbiano anche un risvolto negativo? come si dice, le due facce di una stessa medaglia.
La fotografia e ciò che ne riguarda sono limiti effimeri. La percezione fotografica si sta spalmando a macchia d’olio e un suo miglioramento in ognuno di noi ne è stata la prima trasformazione. In pratica sempre più persone sanno scattare, soprattutto inconsciamente, delle belle foto. Perché se ne vedono tantissime in giro e perché sono accessibili costantemente e incessantemente. Instagram ne è stato il principale motore. Su questo potrei scommetterci il mio selfie meglio riuscito. 

Quali sono i soggetti che preferisci?
Preferisco le cose strane, grottesche, ironiche, geniali e colorate. Ma di colori belli, scelti bene, soprattutto quando sono stati scelti male. Mi piace il nonsense. Poi le macchine, o meglio, la loro forma e i ritratti di gente brutta.

Quando sono iniziate le prime collaborazioni importanti?
Le prime collaborazioni sono iniziate dopo che Instagram ha postato una mia foto sul suo profilo. 

E Finnanno in tv? La collaborazione con Alessandro Cattelan come è arrivata?
Ahahaha l’esperienza di Finnano in Tv è stata una delle più belle. Alessandro mi ha contattato 10 giorni prima dell’inizio del programma dicendomi che voleva lavorare con me. Io pensavo di dover creare alcuni contenuti social, invece alla fine ho firmato con Sky 4 mesi di lavoro. Un’esperienza unica. Sono stato benissimo, ho conosciuto un sacco di amici ed è stato tutto fantastico. È la verità, non sapevo come dirla in altro modo.

Pensi che oggi la tua vita sarebbe diversa se non avessi avuto uno smartphone e le sue app?
Penso di sì. Probabilmente sarei un avvocato, però tipo Saul. Better call Finny.

C’è qualche consiglio che vuoi dare a chi sta tentando di farsi strada nel mondo seguendo il suo istinto e la sua passione?
Dovete essere unici; le cose che fate vi devono piacere; assai; se vi piacciono fatele vedere; e continuate così per sempre; di sicuro sarete felici di essere voi stessi; che è sempre la cosa più importante.

 Svelaci ( se puoi) qualche progetto futuro e lasciaci i tuoi contatti per poter seguire il tuo lavoro.
Forse dovrò dipingere dei letti live al fuorisalone, ma vi aggiorno su Facebook cercando FinnanoFenno, stessa cosa su Instagram.

Comments

Altri contenuti

Interessanti

Intervista

Inspire,Connect,Build

By martinadabbondanza in Interviste



Storia

I’ll drink responsibly when they will make a brand of whiskey named Responsibly